Randy Clemmons, Progettista di PCB ad Ingenu, Leader del Gruppo Utenti Altium di San Diego

Randy Clemmons, PCB  

 

Judy Warner: Potresti raccontarci brevemente la tua carriera e dove lavori attualmente?

Randy Clemmons: Al presente lavoro ad Ingenu, dove sviluppiamo le reti di Internet delle cose (IoT) e le applicazioni dei suoi nodi. Il nostro software preferito è Altium Designer®.

Ho iniziato la mia carriera nel mondo dell'elettronica all'età di 19 anni dopo aver fatto volontariato per il programma di elettronica avanzata nella Marina Militare degli Stati Uniti.

Dopo 10 anni di servizio in Marina sono andato a lavorare per un anno presso la Litton Industries, dove ho testato e messo a punto sistemi di navigazione avanzati e ad alta precisione.

Ho lavorato presso Harris Corporation per nove anni come Senior Engineer per il supporto dei sistemi di test automatizzati.

Sono passato poi a L-3 Communications per sette anni come Test Specialist / Associate Engineer. Sono stato come un "vigile del fuoco" incaricato di testare e risolvere eventuali problemi dei prodotti wireless in volo.

Mi sono poi licenziato da L-3 per lavorare presso Magis Networks (una start-up) per cinque anni, dove abbiamo sviluppato video ad alta definizione con connessioni wireless. In Magis ho realizzato numerosi prototipi di PCB e di antenne stampate utilizzando una fresatrice LPKF e strumenti CAM.

Dopo Magis ho lavorato alla Sequoia Communications (un'altra startup) per cinque anni dove ho progettato numerose schede di test RFIC.

Warner: Wow! Hai avuto davvero un sacco di esperienze diverse! Quali sono a tuo avviso le parti migliori e peggiori della progettazione di PCB?

Clemmons: Direi che la mia parte preferita è la risoluzione dei "puzzle" e l'aspetto creativo della progettazione di PCB. Mentre, non sopporto e mi annoia dover fare la scalatura e il posizionamento dei designatori di riferimento per i disegni di assemblaggio. E’ come togliere le erbacce dal giardino di mia madre.

Warner: Dal momento che hai lavorato ad una vasta gamma di tecnologie, qual è il progetto/applicazione più interessante a cui hai mai lavorato, e perché?

Clemmons: Wow, a dire il vero, ne ho visti parecchi che sembravano quasi fantascienza. Se dovessi sceglierne uno, direi lo sviluppo di Modem SatCom in un team di L-3 Linkabit. Mi piace dedicarmi a fondo ai progetti più critici e salvare il gruppo da una pessima situazione.

Warner: Ed è proprio per questo motivo che questa parte della newsletter viene chiamata Rock Stars e Supereroi, molti di questi progettisti di PCB sono quelli che riescono a "salvare la situazione". Cosa consiglieresti ad un collega progettista di PCB, o a chi si sta avvicinando alla professione?

Clemmons: Non abbiate paura di chiedere una mano quando vi sentite bloccati.  A circa 35 anni ho imparato una preziosa lezione (prima che ci fosse Google, ora c'è Google che sa tutto!) e mi sono finalmente reso conto che non dovevo scoprire tutto da solo, che c'erano molti esperti disposti ad aiutarmi se solo glielo avessi chiesto con rispetto.

Warner: A questo proposito, apprezzo molto la tua disponibilità ad aiutare i tuoi colleghi, Randy. Sei nel Consiglio dell'IPC, sei il presidente del San Diego Altium User Group, scrivi un blog e sei molto attivo anche sul forum online di Altium. Cosa ti motiva a partecipare così attivamente alla comunità del design?

 

Altium user group meeting - by members for members 

 

Clemmons: Fin da quando ero un giovane militare, ho sempre condiviso apertamente ciò che conoscevo con gli altri. Certe persone cercano di tenere le proprie conoscenze per sé stesse, credono di avere una maggiore sicurezza del lavoro o qualcosa del genere! Paradossalmente, in quanto grande collaboratore, sono spesso finito in posizioni di leadership. Ritengo che i miei superiori abbiano apprezzato il senso di iniziativa e l'aiuto che ho offerto al mio team. Come dicevo, non possiamo sapere tutto e penso che abbiamo bisogno di avere dei mentori, e anche di essere mentori quando abbiamo qualcosa di valore da condividere. Utilizzo Altium da oltre 7 anni, quindi se posso aiutare qualcuno che lo sta imparando, perché no? Quando ho iniziato non c'erano tante risorse come ce ne sono oggi e io ho dovuto impararlo velocemente. Quindi, cerco di aiutare quelli che potrebbero trovarsi nella stessa situazione in cui mi trovavo io.

Warner: Da quanto tempo dirigi il San Diego Altium User Group?

Clemmons: Ne sono diventato presidente circa 3 anni fa con l'aiuto di Mike Creeden e David Carmody di San Diego PCB che hanno generosamente offerto la loro struttura come luogo d'incontro. Qualche volta ci incontriamo presso un'altra sede, ma è abbastanza raro.

Warner: Ho sentito una piccola parte della tua sessione ad AltiumLive 2017: ANNUAL PCB DESIGN SUMMIT e ti ho sentito parlare di come avviare un gruppo di utenti. Sono rimasta sorpresa nel vedere così tanto coinvolgimento da parte dei partecipanti. Chiaramente vi era un forte interesse nella creazione di altri gruppi regionali.

Clemmons: Ero sicuro che ci sarebbe stato, ed è per questo che l'ho incluso nel mio discorso. Volevo affrontare un paio di punti chiave - il più importante è che un gruppo di utenti è autogestito e Altium non ha nulla a che fare con loro. Sono semplicemente utenti che si riuniscono per aiutarsi a vicenda a migliorare le loro attività. Naturalmente, Altium pagherà per il pranzo o, se richiesto, invierà un FAE (Field Application Engineer) o un rappresentante - ma per la maggior parte delle cose Altium non interviene direttamente. In secondo luogo, è piuttosto facile crearne uno, ma è necessario trovare dei partecipanti e farli sentire coinvolti. Ho scritto un breve e semplice blog in cui spiego come farlo. Mi va benissimo che la gente voglia copiare il nostro statuto o usarlo come modello. Non ci sono regole ferree. Un gruppo di utenti potrebbe essere composto da quattro persone che pranzano in un ristorante e parlano di pratiche di progettazione e che si danno alcuni suggerimenti. Potrebbero anche essere trenta persone tra cui un presentatore, muniti di pranzi in scatola in una sede aziendale. Questo dipende dalla posizione geografica e dalla gestione del gruppo stesso.

Warner: Come saprai, Randy, il supporto dei gruppi di utenti fa parte del mio lavoro, ed era una direttiva che mi è stata data quando sono stata assunta a marzo. Come hai appena detto, mi era stato chiesto di sostenere e offrire aiuto ai gruppi di utenti regionali, ma anche di restarne fuori, per così dire, poiché non sono riunioni autorizzate da Altium. Sono veramente gruppi gestiti dai soli utenti. `E un modello che rispetto profondamente.

Clemmons: Senza offesa, Judy, ma abbiamo già comprato il software, l'ultima cosa che vogliamo è essere ancora bombardati da spot pubblicitari! Il nostro obiettivo è quello di dedicarci al suo uso pratico nel lavoro quotidiano.

Warner: Nessuna offesa, ha senso! Trovo interessante che la proprietà è del gruppo e che il medesimo non è vincolato da Altium nè da altri, scelgono loro il modo più efficace per gestire il gruppo ovunque si trovino. Apprezzo anche che Altium sia più che disposto a fornire supporto anche se non ha alcun tornaconto, a parte la formazione di una comunità di utenti e di consentire loro di imparare in modo più organico. Penso che sia un vantaggio per tutti. Ho notato che sei un normale collaboratore del forum AltiumLive in "The Lounge".

Clemmons: Esatto, ci sono alcuni di noi che contribuiscono regolarmente. È un modo semplice e veloce per ricevere risposte alle domande da parte dei tuoi colleghi e ottenere anche un po' di aiuto. Lo raccomanderei vivamente a chiunque non ne faccia ancora parte. Lo trovo davvero utile.

Warner: Randy, ti ringrazio tantissimo per aver condiviso la tua esperienza e la tua storia e soprattutto per tutto il supporto che offri ai progettisti di PCB, e in particolare agli utenti Altium! Spero vivamente che il tuo operato serva da ispirazione per molti altri a diventare parte della loro comunità locale di progettazione, o forse anche di creare un nuovo gruppo di utenti.

Clemmons: È stato un piacere Judy. Lo spero anche io!

About the Author

Judy Warner


Judy Warner has held a unique variety of roles in the electronics industry since 1984. She has a deep background in PCB Manufacturing, RF and Microwave PCBs and Contract Manufacturing with a focus on Mil/Aero applications in technical sales and marketing.

She has been a writer, contributor and journalist for several industry publications such as Microwave Journal, The PCB Magazine, The PCB Design Magazine, PDCF&A and IEEE Microwave Magazine and is an active member of multiple IPC Designers Council chapters.

In March 2017, Warner became the Director of Community Engagement for Altium and immediately launched Altium’s OnTrack Newsletter.
She led the launch of AltiumLive: Annual PCB Design Summit, a new and annual Altium User Conference.

Judy's passion is to provide resources, support and to advocate for PCB Designers around the world.

Follow on Twitter Follow on Linkedin Visit Website More Content by Judy Warner
Previous Article
Personalizzare i progetti con Regole e Interrogazioni Consistenti e Flessibili Su Misura
Personalizzare i progetti con Regole e Interrogazioni Consistenti e Flessibili Su Misura

L'impostazione e la regolazione delle regole all'interno di una struttura gerarchica semplifica l'utilizzo ...

Next Article
Susy Webb: l’Autoformazione, il Successo e le Conferenze sulla Progettazione di PCB
Susy Webb: l’Autoformazione, il Successo e le Conferenze sulla Progettazione di PCB

Susy Webb, affermata progettista PCB, ha questo consiglio .