Una giovane designer acquisisce esperienza presso la Mil Aero Company

Nell’agosto del 2017 una giovane ed interessante progettista di PCB di nome Nicole Pacino venne presentata in questa newsletter: è una progettista di seconda generazione che ha seguito le orme del padre, il quale ha sviluppato, e successivamente venduto, il proprio studio di progettazione, la San Diego PCB. Da allora Nicole si è trasferita nella costa orientale degli Stati Uniti ed ha ottenuto un ruolo nel team di progettazione della Cobham Advanced Electronic Solutions. Alla Cobham viene chiamata “la maga di Altium” per la complessità dei suoi progetti e per la sua padronanza con Altium Designer®. Continuate a leggere questo articolo per avere un aggiornamento sulla vita di Nicole Pacino e sui primi avvenimenti fondamentali nella sua brillante e promettente carriera.

Judy Warner: Parlaci della tua esperienza come giovane che intraprende un ruolo di elevata responsabilità alla Cobham Advanced Electronic Solutions.

Nicole Pacino: Quando mi trasferii nella costa orientale non ero sicura delle opportunità che avrei trovato come progettista di PCB. La maggior parte della mia carriera lavorativa, e tutto ciò che conoscevo, apparteneva alla costa occidentale. Così, senza sapere come iniziare la mia ricerca, chiamai un’agenzia di collocamento specializzata in contratti di ingegneria aerospaziale e della Difesa, perché mi aiutasse a mettermi in contatto con le realtà locali. In breve tempo trovarono una società che stava cercando una persona esperta di Altium e pensarono che sarei stata la candidata perfetta. Affrontai una serie di colloqui alla Cobham Advanced Electronic Solutions e mi accorsi che si trattava davvero di un’opportunità incredibile per continuare a crescere nel mio settore. Alla Cobham erano estremamente contenti di vedere che nel curriculum possedevo una certificazione di esperienza avanzata in Altium. Inoltre l’aver lavorato precedentemente in un ufficio di progettazione di PCB mi aveva fornito una serie di informazioni necessarie a comprendere progetti complessi riguardanti radiofrequenze, alte velocità digitali, potenza e controllo.

Warner: Quali sono alcuni aspetti che sono importanti per la tua nuova azienda che ti hanno sorpreso?

Pacino: Sono rimasta sorpresa nell’apprendere che la mia nuova azienda ha considerato la mia giovane età come un fattore positivo invece che come un elemento negativo o sinonimo di minor esperienza. Per loro significava solo che non ero condizionata in alcun modo e che avevo il potenziale per progettare in modalità più precise ed efficienti grazie agli strumenti integrati di Altium. Questo mi ha permesso di presentare me stessa come un investimento a lungo termine e adattabile in tempi brevi per trarre vantaggio da queste nuove capacità di progetto e analisi.

Mike Creeden e la figlia Nicole Pacino presso il Rathaus-Glockenspiel di Monaco.

Warner: Quanto sono complesse le basette che stai progettando ora?

Pacino: Al momento sto lavorando su dei progetti estremamente complessi che sfruttano al massimo le potenzialità dell’utilizzo multi-canale tramite un sistema gerarchico. Ciò che ho imparato in questo processo sono i vantaggi e l’importanza di utilizzare questo tipo di sistema. Quando sono presenti più di 25 canali in una certa zona del progetto l’utilizzo di semplici schede per mappare e generare automaticamente gli identificatori e le reti in queste sezioni ha un impatto notevole. Il sistema definisce ogni componente ed ogni connessione in base a come l’utente imposta il programma. Questo garantisce non solo una maggiore precisione, ma permette anche di risparmiare una grande quantità di tempo quando ci si accorge che occorre sostituire un semplice resistore qui o un condensatore lì. Si effettua la modifica su una sola pagina ed il sistema mappato porta le modifiche attraverso tutti i canali al posto dell’utente. Il tempo risparmiato durante le modifiche e la maggior precisione sono diventati degli aspetti fondamentali in queste progettazioni estremamente complesse, durante le revisioni presenti ed i riesami futuri.

Warner: Che tipo di supporto e di guida ricevi dai tuoi colleghi più anziani e qual è l’impatto sulle tue capacità di progettazione?

Pacino: Anche se sono del tutto autodidatta per quel che riguarda i sistemi gerarchici e multi-canale e spiego ai miei collaboratori come comprenderli ed utilizzarli, sto ancora imparando molto dai membri più anziani del team. Sono convinta che ci sono tantissimi modi in cui poter crescere e migliorare le proprie capacità di progettazione. Non è possibile conoscere tutto. Le tecnologie ed i materiali utilizzati sono in continuo cambiamento ed evoluzione e creano un bisogno costante di imparare sempre nuove tecniche.

Warner: Quali aree si stanno rivelando di particolare interesse e che trovi coinvolgenti e stimolanti?

Pacino: Grazie al lavoro che sto facendo alla Cobham sto trovando la progettazione con radiofrequenze particolarmente interessante. Sono circondata da alcuni dei più grandi esperti al mondo di questa tecnologia e questo mi ha reso sempre più affascinata dalle diverse applicazioni che può avere. Ho da poco deciso di continuare i miei studi per conseguire un master in ingegneria elettronica, in modo da potermi concentrare su questo tipo di progetti ed essere maggiormente coinvolta nello sviluppo iniziale e nella fase di test.

Mike Creeden e Nicole Pacino: padre e figlia progettisti di PCB a Monaco, Germania.

Warner: Che consigli daresti ad un giovane progettista o ad un giovane ingegnere?

Pacino: Consiglierei loro di restare motivati e di continuare a lavorare con diligenza, per accrescere le proprie conoscenze e le abilità personali. Gli strumenti di progettazione progrediscono continuamente per rimanere aggiornati e per fornire nuovi modi di soddisfare il bisogno delle aziende di miglioramenti tecnologici. Imparando come utilizzare queste nuove funzionalità è possibile spingere il loro utilizzo al limite per mostrare ciò che si è in grado di offrire nei progetti su cui si lavora. Credo che sia davvero importante avere una conoscenza almeno basilare di come utilizzare e preparare questi nuovi sistemi complessi: multi-canale, multi-basetta e gerarchici. Prendersi del tempo per imparare come utilizzare questi nuovi strumenti non può che essere di aiuto a preparare i giovani progettisti ed ingegneri a ciò che potranno realizzare in futuro.

Warner: Che ruolo ha avuto avere un padre che è un progettista di PCB?

Pacino: Mio padre ha avuto un impatto enorme sulla mia carriera lavorativa. Non solo mi ha introdotto nel mondo della progettazione sin da giovane ma mi ha anche mostrato cosa davvero significhi lavorare duramente per arrivare al successo. Mi ha insegnato i valori dell’integrità nel proprio lavoro e l’importanza di mettersi continuamente in discussione per poter raggiungere obiettivi sempre più alti dopo ciascun traguardo. Ho imparato cosa significhi la perseveranza e come concentrare i miei sforzi per essere propositiva invece di etichettare ogni cosa come troppo difficile. Anche ora che ho scoperto di voler iniziare ad insegnare e aiutare l’industria a crescere continua ad essere il mio più grande mentore e fonte di ispirazione. Mi sono spinta ai limiti per cercare di capire quali siano le capacità potenziali nello sviluppo della prossima generazione di complessi sistemi gerarchici multi-canale e come l’industria possa trarre beneficio da queste applicazioni. Per cui, nel tipico rapporto padre-figlia, ho trovato di recente l’ispirazione per iniziare a condividere i progressi raggiunti ed a mettere insieme le idee che ho raccolto.

Judy: Tutto questo è fantastico e sono sicura che altri progettisti trarranno vantaggio da tutto ciò che stai imparando! Nicole, grazie davvero per aver condiviso la tua esperienza e congratulazioni per il tuo successo. È stato un piacere osservare la tua incredibile ascesa come progettista di PCB.

Nicole: Grazie a voi, il piacere è stato mio!

Informazioni sull'autore

Judy Warner


Judy Warner has held a unique variety of roles in the electronics industry since 1984. She has a deep background in PCB Manufacturing, RF and Microwave PCBs and Contract Manufacturing with a focus on Mil/Aero applications in technical sales and marketing.

She has been a writer, contributor and journalist for several industry publications such as Microwave Journal, The PCB Magazine, The PCB Design Magazine, PDCF&A and IEEE Microwave Magazine and is an active member of multiple IPC Designers Council chapters.

In March 2017, Warner became the Director of Community Engagement for Altium and immediately launched Altium’s OnTrack Newsletter.
She led the launch of AltiumLive: Annual PCB Design Summit, a new and annual Altium User Conference.

Judy's passion is to provide resources, support and to advocate for PCB Designers around the world.

Segui su Twitter Segui su LinkedIn Visita il sito Altri Contenuti da Judy Warner
Articolo precedente
Il tracciamento di PCB che ottiene i benefici maggiori dal tracciamento automatico interattivo
Il tracciamento di PCB che ottiene i benefici maggiori dal tracciamento automatico interattivo

Sapere quale routing di tracciamento PCB è gestito al meglio dall'instradamento automatico su PCB interatti...

Articolo successivo
Perché un Router Auto-Interattivo indirizza tracce più chiare rispetto a un Auto Router
Perché un Router Auto-Interattivo indirizza tracce più chiare rispetto a un Auto Router

Un router auto-interattivo indirizza le tracce di PCB più chiare rispetto a un auto-router tradizionale. Ec...